Consulenza

 Approfondimenti (la legge 180 del 1950 dice che ogni dipendente ha diritto a cedere un quinto del proprio stipendio netto ed un ulteriore quinto ( doppio quinto entro il 40% dello stipendio netto che affianca la cessione ) che si chiama Delega di pagamento ( quest’ultima però ,di seguito denominata Del , è a discrezione della amministrazione di appartenenza ) ; addirittura l’art.70 della legge in questione prevede che per gravi motivi personali o di salute è possibile effettuare una terza trattenuta , la seconda Delega che affiancata alle altre due presenti ( Cqs e Del ) non può comunque superare il 50% del netto mensile ; indifferentemente che sia Cqs o Del il contratto di finanziamento è compreso di una polizza assicurativa in caso di premorienza ed una polizza che copre il rischio del capitale residuo in caso di perdita di lavoro per giusta causa ( polizze obbligatorie per legge ) ; le coperture assicurative e di conseguenza l’esito positivo della pratica sono legate a dei parametri numerici di fattibilità che sono l’età ed i contributi dei nostro cliente; la durata del prestito ( sia Cqs che Del ) è da 24 a 120 mesi , a secondo della volontà del soggetto finanziato e dei parametri prima indicati. Per i pensionati invece è possibile accedere alla Cessione del Quinto purchè abbiamo una pensione contributiva di lavoro o di altra categoria ( reversibilità ecc … ) superiore a € 501,00 ( soglia minima per la sopravvivenza ) e abbiamo una età non superiore a 83 anni al momento della sottoscrizione del contatto perché il limite massimo della copertura assicurativa in caso di morte ( unica polizza da contrarre per i pensionati ) è di 85 anni; ovviamente anche il pensionato tenendo conto dei parametri sopra citati può anche lui cedere massimo un quinto della propria pensione.